Trovare lavoro: quanto contano i social?

0
291

Record storici di disoccupazione. In alcune zone, un giovane su 2 è senza lavoro.
Possono i social media essere d’aiuto? Certo.
Vediamo i risultati di un’indagine svolta da Adecco su selezionatori (addetti alle risorse umane delle aziende) e candidati (in cerca di occupazione).

Hai mai assunto qualcuno utilizzando i social network?

. il 34% dei selezionatori lo ha fatto.
Inoltre il mondo online sembra essere utile anche ai candidati: nel 2013, il 30% di chi cerca lavoro ha inviato la propria candidatura tramite social, l’8% è stata CONTATTATO, il 2% ha trovato lavoro SOLO usando i social media.

Molti contatti = maggiori possibilità

Chi ha una rete sociale ricca (conosce molte persone) ha più possibilità di trovare lavoro. Anche online.
Infatti  chi ha una rete ricca di contatti usa generalmente di più i  social network rispetto a chi ha reti deboli o medie, inoltre utilizza i social per mandare curriculum e essere contattato dalle aziende.
Questo sembra essere molto efficace: il 49% di chi ha una rete sociale ricca ha trovato lavoro utilizzando SOLO i social media.

Miracoli? No, molte relazioni e uso adeguato della tecnologia hanno una grande efficacia!

Dove trovo lavoro?

Vince LinkedIn.
Il 78% dei selezionatori lo ritiene un canale online utile per l’incontro tra domanda e offerta di lavoro; paradossalmente i candidati gli danno poca fiducia (solo il 28% ritiene che questo social sia utile).
Al secondo posto i siti dedicati al lavoro: sia selezionatori che candidati li ritengono utili nel 70% dei casi.
Terzo, staccato di molto, Facebook: solo il 30% dei selezionatori e il 20% dei candidati lo ritiene utile.

Occhio a quello che scrivete…altrimenti, niente lavoro!

– Il 77% dei selezionatori cerca il VOSTRO nome su Google

– il 12% ha ESCLUSO un candidato per il materiale che ha trovato online.

– il 5% chiede ai candidati di accedere al  profilo Facebook.

Ecco a voi l‘infografica con tutti i dati…BUONA RICERCA!

Inoltre: volete partecipare all’inchiesta Adecco 2014? clicca qui! 

Dr. Romeo Lippi