Passare molto tempo sui social network fa venire la depressione?

0
34

La risposta è NO.

Non è tanto la quantità di tempo trascorso sui social network ma la qualità delle interazioni ad essere connessa ai sintomi tipici della depressione.

– Poche interazioni positive (ed un numero maggiore di interazioni negative sui social network) =  maggiori sintomi depressivi;

– Messaggi di chat positivi, molti commenti positivi e “mi piace” =  meno sintomi depressivi.

Ricercatori hanno ipotizzato che i social network non generano, da soli, depressione ma che siano un MEZZO attraverso il quale i nostri problemi psicologici si manifestano e possono essere diminuiti o incrementati.

Da cosa? 

Dal modo in cui gli altri interagiscono con noi online.

N.B.: i sintomi depressivi possono comparire a causa dei social invece per soggetti DIPENDENTI DA INTERNET (leggi l’articolo), qui invece stiamo parlando di un campione di persone non patologiche.

Farsi le paranoie

Più ruminiamo, più ci “facciamo le paranoie” più è probabile che prenderemo così male le nostre relazioni negative sui social network tanto da ammalarci.

Chi rumina di meno, chi pensa di meno alla propria impopolarità (probabilmente un po’ se ne frega se i commenti su facebook non sono così positivi) sta meglio!

In conclusione i ricercatori ipotizzano che agendo su queste ruminazioni si possa bloccare sul nascere una depressione.
Come dire che imparare a gestire le proprie paranoie (anche quelle legate ai social network) ci aiuta a vivere meglio.

Per approfondire il tema: articolo 1, articolo 2 

Dr. Romeo Lippi