Anoressia, Bulimia e Social network

0
390

+15% di diagnosi di disturbi alimentari dal 2000.
Su 100 casi di anoressia, il 20% termina con la morte della persona (suicidio o infarto). Le nuove tecnologie hanno un ruolo nello sviluppo di questi disturbi?
Sicuramente sì.
Attenzione! Non stiamo dicendo che le nuove tecnologie CAUSANO l’anoressia…ma hanno un ruolo.

Il ruolo di Internet

I disturbi alimentari derivano da un mix di cause: genetiche, psicologiche, culturali e ambientali.
Il Web (e in particolar modo i social media) sono ormai parte integrante dell’ambiente in cui viviamo.
8 adolescenti su 10 usano i social, il 67% tutti i giorni.

“Guardate quanto sono magra”

Su Internet è possibile trovare molti siti che favoriscono comportamenti alimentari patologici, su instagram non è difficile trovare hastag “anoressici” o “bulimici”…
Esempi?
#Proana: post che celebrano l’anoressia come uno stile di vita felice
#Promia: come sopra ma per la bulimia
#thinghgap: glorificare il fatto di avere “spazio visibile” quando si stringono le cosce
#thinispiration: qualcosa che mi può ispirare nel percorso verso l’anoressia o la bulimia

il 96% degli adolescenti che visitano questi siti o trovano post su questi argomenti ha imparato nuovi modi per farsi del male.
Instagram, Pinterest e Tumblr hanno stilato delle linee guida per gestire il fenomeno.
Ma è ancora molto facile trovare su questi social post che inneggiano ai disturbi alimentari.

Qualche buona notizia

– Quando gli utenti dei social trovano dei post che inneggiano a questi tipi di comportamento spesso li commentano, cercando di dare il messaggio che la ricerca della magrezza ad ogni costo non è certo un’azione salutare e non è il viatico per la FELICITA’.

– Esistono siti online o gruppi di supporto online in cui le persone con disturbi alimentari possono essere aiutate; a volte sono coinvolti anche SPECIALISTI.

Quindi:
Non demonizziamo la rete.
Vediamo se, trovando qualche post proana o promia, possiamo ESSERE D’AIUTO  a queste persone.

Dr. Romeo Lippi 

CanSocialMediaFeedEatingDisorders_530cd1b5300dc_w1500