Ecco cosa cambia nei videogame con realtà aumentata

Sicuramente in quest’ultimo periodo vi sarete imbattuti nei modernissimi giochi con la realtà cosiddetta “aumentata”.

Se non sapete ancora di cosa sto parlando vi mostro in esclusiva il video esempio cliccando qui!

La Realtà aumentata, che riunisce il mondo fisico e digitale, si rivela molto promettente anche per l’esperienza di gioco.

Per intenderci, sono le tipologie di giochi che hanno avuto come lancio la famosa app Pokemon Go, una delle più gettonate e virali app degli ultimi anni.

Ma cosa accade quando giochiamo? La realtà viene in un certo senso distorta: appaiono mostri, navicelle spaziali, oggetti animati da colpire, tutto nelle mura di casa nostra, per strada e persino in auto.

Questo cosa provoca però alla nostra mente? Stupore? Curiosità? Allegria?

La maggior parte di noi si limita ad individuarlo come semplice gioco ma quando l’app viene chiusa, la nostra mente continua a ricercare nel territorio circostante quelle animazioni presenti nello schermo che in realtà non sono realmente presenti.

Questo viene maggiormente accentuato nei bambini e negli adolescenti, che ricercano maggiormente quella realtà virtuale non presente quando lo schermo è offline.

Quindi cosa fare per evitare una sovrapposizione delle realtà?

Usiamo responsabilmente le app e sensibilizziamo i più piccoli nell’utilizzo dei giochi!

 

Dott. Emanuele Altomare